La navigazione fluviale nell’Indocina francese

La navigazione fluviale nell’Indocina francese

Storia della Compagnie des Messageries Fluviales de Cochinchine (1880-1937)

25,00 €

Autore: Nicola Mocci

Dietro la cortina di nebbia tropicale che vira in color seppia delle prime foto dei racconti della belle époque, si svolge la storia di una delle più longeve compagnie di navigazione fluviale indocinesi. Nell’arco di poco più di mezzo secolo, dal 1880 al 1937, la Compagnie des Messageries Fluviales de Cochinchine fu una delle più grandi società di navigazione fluviale al mondo. Con i suoi battelli  a vapore collegò Saigon con il Laos, passando per la Cambogia. Il tricolore sui pennoni rappresentò il vessillo del trionfo del dominio francese in Asia e contribuì ad alimentare i sogni dei pionieri del commercio e dell’industria, spinti dal desiderio di conquista di nuovi territori e di profitti.

Ormeggiati lungo le rive del Mekong, i suoi battelli a vapore fecero bella mostra nelle prime cartoline postali che i coloni inviavano dall’Indochine, alimentando il fascino esotico dell’Indocina sonnacchiosa dei romanzi di Marguerite Duras o di Pierre Loti. Su quello sfondo, in cui si delineavano i contorni di un nuovo mondo, apparve il mito dell’acciaio e dell’industrializzazione che avanzava in Asia, simbolo della velocità e delle nuove conquiste tecnologiche. Le vele dei sampan diventarono presto immagini di un passato sbiadito, di un esotismo da café letterario, emblemi di lentezza e di arretratezza; la forza dei cavalli a vapore rese inutili i velaggi e non fu più necessario attendere il favore dei monsoni per risalire il corso dei fiumi.
La storia di una società di navigazione del periodo coloniale, per il suo ruolo centrale nella mobilità di persone e di merci, costituisce il prisma attraverso cui analizzare alcuni aspetti essenziali del processo di trasformazione delle società asiatiche e delle economie colonizzate.


Nicola Mocci insegna storia e istituzioni dell’Asia all’Università di Sassari. Dal 2008 è il curatore, insieme a Michelgugliemo Torri, della rivista di storia e analisi politica dell’Asia, "Asia Maior”. È autore di numerose pubblicazioni sulla storia dell’Asia del Sud est sulle riviste nazionali e internazionali. È membro del comitato scientifico del gruppo di ricerca internazionale sulla global history dei cantieri navali, basato all’International Institute of Social History di Amsterdam, con il quale ha pubblicato una storia dei cantieri navali in Thailandia. Collabora con il Centro di Studi Vietnamiti di Torino.

Da inserire:


Data di inserimento in catalogo: 05.06.2020.

I libri di Emil. Via Carlo Marx 21, 06012 Città di Castello (PG)
Tel +39.0753758159 / Fax +39.0758511753 - info@ilibridiemil.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2020 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb