Maschere sulla lingua

Maschere sulla lingua

22,00 €

NOVITA' - IN LIBRERIA DA FEBBRAIO! 

Curatori: Manuel Boschiero - Marika Piva


La complessità della migrazione nelle attuali dinamiche identitarie europee è quanto mai al centro di dibattiti e interrogativi. L’Europa non è solo una cornice geografica e culturale dove hanno luogo partenze, arrivi e transiti, ma anche e soprattutto uno spazio in movimento, a suo modo ‘migrante’ che, pur con forti e crescenti elementi di criticità e reazioni di rifiuto, è attraversato da un processo di ibridazione delle identità e delle culture.

In questo contesto assume una particolare rilevanza la posizione interstiziale del migrante, per cui l’espressione del sé diventa spesso l’occasione per una ridefinizione identitaria, un riposizionamento rispetto alla/e cultura/e di partenza e a quella/e di arrivo, la delimitazione di uno spazio identitario proprio, multifocale, in ambivalente rapporto con i differenti cronotopi della migrazione. Una ridefinizione che avviene per mezzo di complesse strategie di negoziazione, nelle quali la dimensione performativa e il confronto tra differenti pratiche discorsive si rivelano essenziali. Maschere sulla lingua offre un’ampia panoramica di tali dinamiche nello spazio culturale europeo contemporaneo – con un’incursione in Nuova Zelanda – attraverso strumenti analitici differenti e una prospettiva cross-disciplinare.


Curatori
Manuel Boschiero (1981) è uno studioso di letteratura russa del Novecento e ricercatore a tempo determinato presso l’Università degli Studi di Verona. È autore di diversi saggi critici sull’opera di Lev Lunc e Sigizmund Krzizanovskij,, sulla diffusione della cultura russa nelle riviste italiane e sulla letteratura concentrazionaria e della Shoah. Membro del gruppo di studio sulle letterature contemporanee “Giovani Europei”, è tra i curatori del volume Scrivere tra due culture. Letteratura di migrazione nell’Europa contemporanea (2008).

Marika Piva (1975) è specialista di letteratura francese del XIX secolo e in particolar modo di Chateaubriand, a cui ha dedicato numerosi articoli e due monografie (Memorie di seconda mano. La citazione nei Mémoires d’outre-tombe, 2008; Chateaubriand face aux traditions, 2012) e di cui ha tradotto l’Essai sur la littérature anglaise (2010). Membro del gruppo di studio sulle letterature contemporanee “Giovani Europei”, si occupa prevalentemente di ibridazione dei generi e di scritture dell’Io; è autrice del primo studio monografico su Chloé Delaume (Nimphæa in fabula. Le bouquet d’histoires de Chloé Delaume, 2012).


Da inserire:


Data di inserimento in catalogo: 24.02.2016.

I libri di Emil. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@ilibridiemil.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2018 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb