Lo spirito nelle leggi

Lo spirito nelle leggi

16,00 €


Autore: Carlo Sabbatini


Nel saggio sulle Maniere scientifiche di trattare il diritto naturale ( Jena, 1802-3) Hegel periodizza la storia dell’eticità umana, ricorrendo ai modelli di tragedia e commedia. La prima, descritta sulla base delle Eumenidi di Eschilo, è il modo autentico di confrontarsi con il destino e trova nel sacrificio di sé l’unica via praticabile per giungere al superamento dei contrasti e ad una vera conciliazione tra le parti avverse. La sua giustizia supera quella meramente legale, fondata sull’esteriorità della regola e sul meccanicismo dell’opposizione tra crimine e pena. Nella commedia l’assenza di destino è la falsa persuasione su cui gli uomini basano la propria vita, lanciandosi nella vana e inesausta ricerca di una soluzione delle controversie che non giunge mai, perché è rimessa all’esteriorità di un legalismo che l’uomo pensa di poter invocare o rifuggire a piacimento, senza farsi veramente carico della serietà delle opposizioni e senza sacrificio.
Attraverso queste due prospettive Hegel sonda il problema del diritto e della giustizia nel segno della preminenza dei costumi, intesi come vivente eticità del popolo, e denuncia, alla radice della formalistica distinzione tra diritto e morale, il rischio di una profonda spaccatura tra privato e pubblico e di una declinazione puramente egoistica di autonomia morale e personalità giuridica. In una simile atomistica della libertà Hegel vede la premessa di un potere che, come necessaria conseguenza della scissione, non potrà che ricostruire a proprio ed ancora egoistico piacimento l’unità venuta meno. I crimini contro l’uomo perpetrati sotto l’egida della legittimità e dello Stato di diritto rendono ogni giorno più attuali queste meditazioni.
 
Autore
Carlo Sabbatini è ricercatore di Filosofia del Diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata. È autore delle monografie Una cittadinanza razionale, Torino 2007 e Una piramide di pietre tonde, Bologna 2012 e di alcuni saggi, tra cui: Note su sovranità e spazio nel pensiero di Immanuel Kant, in AA.VV., Sovranità e diritto, Torino 2004; Dalla legge al contratto: le pratiche spaziali della società civile e l’erosione dello Stato, in AA.VV., Diritto a rischio?, Torino 2006; Critica della ragione pubblica. La valenza politica della religione negli scritti minori kantiani, in AA.VV., La civetta di Minerva. Studi di filosofia politica tra Kant e Hegel, Pisa 2007; Il sovrano come ideale della ragione, in Filosofia politica, XXV, 1, 2011.

Da inserire:

    ISBN: 978-8866800460
    Pagine: 144 
    Brossura con bandelle
    Formato: 17x24 cm
    Data di pubblicazione: novembre 2012
    Editore: Emil
    Tutti i libri dell' autore: Carlo Sabbatini

Data di inserimento in catalogo: 20.03.2013.

I libri di Emil. Via Benedetto Marcello 7, 40141 Bologna, Italy
Tel/Fax +39.051474494 - info@ilibridiemil.it - P. iva 02774391201
Copyright © 2018 Odoya. Powered by Zen Cart - Designed by InArteWeb